• Capoluogo: Spetses (Dapia)
  • Abitanti: 4500
  • Superficie: 27 km²
  • Porto: Dapia
  • Aeroporto: no
  • Trasporti pubblici:
  • Noleggio auto e moto:
  • Campeggi: no

Spetses (dal greco Σπέτσες), dalla forma ovale, è l'isola più meridionale delle Argosaroniche, situata vicino alla costa del Peloponneso (1,7 miglia marine). Il suo nome deriva dalla presenza di molte varietà di spezie tra la sua vegetazione. E' raggiungibile solo via mare e dista 52 miglia marine dal Pireo.

Ha una superficie di 27 km² e circa 4500 abitanti.

L'isola ha rilievi bassi e particolarmente boscosi (cipressi e pini) ed è rinomata per le sue bellezze naturali. Le coste sono sia rocciose che con spiagge sabbiose. Il punto più alto di Spetses è il monte Profitis Ilias di 252 metri. L'isola è verdissima ed abbastanza fertile con vigneti ed uliveti. I suoi abitanti si dedicano principalmente alla pesca e al turismo. L'artigianato locale si caratterizza per la costruzione di modellini di navi.

Il capoluogo è Spetses, detto anche Dapia, dove si trova anche il porto dell'isola che, nel passato, conobbe un'importante tradizione marinara.

Nel passato Spetses si è distinta, come Hydra, per il suo valore nella guerra d'Indipendenza contro i Turchi. Ora è un'elegante zona balneare, tranquilla e frequentata soprattutto da famigliole di ateniesi e da un turismo agiato: il porto in estate è pieno di yacht lussuosi ed in paese ci sono diverse ville di ricchi uomini di mare. A differenza delle altre isole del golfo Argosaronico, Spetses gode di un'aria fresca anche in estate.

Sull'isola il trasporto pubblico è realizzato con carrozze trainate da cavalli, da un servizio autobus che raggiunge le varie spiagge ed i luoghi principali dell'isola e, via mare, dai caicchi o taxi-boat. Oltre agli autobus, sulle strade gli unici veicoli a motore ammessi sono gli scooter e le motociclette.