Ioniche

Arcipelago delle Ioniche

Le isole Ionie sono quelle più vicine all'Italia. Condividono con il nostro paese il Mar Ionio e sono un po' diverse da tutte le altre isole greche. Ad esempio sono verdeggianti, non particolarmente calde e dal clima umido, cosa poco frequente negli altri arcipelaghi e che ricorda abbastanza la natura italiana. Inoltre, per la loro posizione, storicamente hanno subito molto più le influenze italiane (soprattutto quella di Venezia) di quelle prettamente greche. 

Non hanno un denominatore comune che le caratterizzi infatti sono abbastanza diverse tra loro. Si va da quelle molto turistiche a quelle tranquille e dai ritmi lenti.

Mare, natura e spiagge sono veramente molto belli. Spesso vengono scelte da noi italiani come primo approccio alla Grecia e, come biglietto da visita, sono semplicemente sorprendenti.

Elenco e nomi di tutte le 16 isole Ionie recensite

Qui sotto puoi trovare l'elenco di tutte le 16 isole Ioniche che abbiamo recensito.

Cliccando su un'isola puoi consultare la guida approfondita contenente informazioni su come raggiungerla, dove dormire, cosa vedere e quali sono le spiagge!

Mappa delle isole Ionie

Mappa delle isole Ioniche

Come si può immediatamente vedere da una mappa della Grecia, le isole Ioniche sono le più vicine all'Italia. Situate nel Mar Ionio, a sud del canale di Otranto, costituiscono quello che viene anche chiamato Eptaneso, cioè un arcipelago composto da sette isole. In realtà, come si può vedere da una cartina dettagliata, sono quasi una trentina. Noi ne abbiamo recensite 16: le più famose turisticamente. Dove sono quindi queste isole esattamente? Tutte situate nel Mar Ionio e disposte quasi in verticale, da nord a sud, sempre in prossimità del continente. Vediamo meglio dove e quali si trovano a nord, nel centro e a sud di questo mare.

A nord (molto vicino all'Italia e soprattutto alle coste dell'Albania) troviamo dapprima le tre isolette del piccolo arcipelago delle Diapontie (Ereikoussa, Othoni e Mathraki) quindi la grande Corfù con Paxos ed Antipaxos. Al centro abbiamo Lefkada (con Meganisi, Kalamos e Kastos), Itaca, Cefalonia e un po' più a sud Zante. Infine, molto più distanti e vicine alle coste del Peloponneso, ci sono la piccolissima Elafonisos, Citera ed infine Anticitera.

Per la loro strategica posizione geografica le isole Ionie hanno assunto notevole importanza nel passato in quanto situate direttamente sulla rotta navale tra Italia e Grecia.

Isole Ionie: quale scegliere?

Vogliamo conoscere le isole greche con un approccio graduale? Bene, possiamo partire da una delle isole Ioniche. Sono più simili agli ambienti marini italiani e sono anche più vicine a noi geograficamente. Tutte molto belle ed affascinanti, quindi quale scegliere? Se non ne conosciamo nessuna, dove andare la prima volta? Come sempre dipende dalle aspettative. Alcune sono molto animate e turistiche, altre un po' selvagge e tranquille. Ci sono scogliere, fantastiche spiagge sabbiose, zone verdeggianti, fondali pescosi, architettura ed archeologia che ci attendono. Vediamo di indicarne alcune un po' diverse tra loro.

Corfù

Adatta ai giovani per la sua internazionalità, a chi ama navigare in quanto capitale del turismo nautico, a chi apprezza sia il verde dell'entroterra che l'azzurro del mare ed a chi è incuriosito dagli aspetti architettonici degli edifici. Corfù, dotata di aeroporto internazionale, è la più vicina all'Italia ed offre servizi turistici di ogni genere.

Elafonisos

Se non ci si spaventa per il viaggio un po' più articolato per raggiungerla e si è alla ricerca di un paesaggio caraibico in Grecia, Elafonisos è la scelta giusta. Molto piccola ma, forse anche per questo, molto suggestiva (a parte un po' di ressa in alta stagione).

Cefalonia

La più grande delle isole Ionie, dotata di aeroporto internazionale, costituisce una buona scelta se si è attratti dalla varietà dei paesaggi del suo territorio e dai curiosi fenomeni geologici che la contraddistinguono. E' un'isola ancora abbastanza tranquilla, verde e con belle spiagge sabbiose.

Zante

Isola molto turistica ed adatta a tutti. Dotata di aeroporto internazionale offre molte cose: un bel clima, molto verde, un bellissimo mare, spiagge sabbiose dove a volte le tartarughe marine vengono a deporre le uova e soprattutto la spiaggia, famosissima e super-fotografata, del relitto di una grande nave.

Citera

Situata a sud del Peloponneso, un po' lontana dalle altre isole dell'arcipelago, è sicuramente meno conosciuta ma, anche per questo, può essere una buona scelta per chi ama la tranquillità, ambienti un po' selvaggi ma anche affascinanti monumenti e paesi da visitare. Non mancano, comunque, anche le belle spiagge.

Lefkada

Per chi non ama i viaggi in mare Lefkada si può raggiungere anche in volo e poi con un breve viaggio via terra, essendo collegata al continente con un ponte. L'isola offre paesaggi marini di rara bellezza con spiagge sabbiose, scogliere e mare veramente suggestivi. Non mancano i villaggi pittoreschi ed una natura rigogliosa.

Come raggiungere le isole Ioniche dall'Italia?

La maggior parte delle isole Ionie sono facilmente raggiungibili dall'Italia, sia in volo che via mare. Per quelle situate in fondo al Peloponneso il viaggio può risultare un po' più lungo ma sempre affrontabile senza troppo stress. Le modalità su come raggiungerle dall'Italia sono sostanzialmente le seguenti:

Volo

Direttamente in aereo per quelle dotate di aeroporto internazionale, cioè Corfù, Cefalonia e Zante. Lefkada si appoggia invece ad un aeroporto nazionale situato sul continente a pochi chilometri di distanza. In alta stagione dall'Italia possono esserci anche voli charter diretti. Per maggiori informazioni si può consultare l'articolo “Quali isole greche hanno l'aeroporto e sono raggiungibili in aereo?”.

Volo internazionale + volo interno

In aereo fino ad Atene (Aeroporto Internazionale Elefthérios Venizélos) e poi, con un breve volo interno (massimo 100 posti), sono raggiungibili anche le isole dotate solamente di aeroporto nazionale (Lefkada e Citera).

Volo + traghetto

In aereo fino agli aeroporti internazionali di Corfù, Zante e Cefalonia quindi in traghetto. Le isole Ioniche sono molto ben collegate tra di loro via mare. Per il piccolo arcipelago delle Diapontie i collegamenti sono meno frequenti e vengono effettuati da Corfù.

Auto + traghetto

In auto (o con altro mezzo proprio come moto o camper) fino al porto di partenza (Venezia, Ancona, Bari o Brindisi) e poi direttamente in traghetto fino all'isola scelta (ad esempio Corfù o Cefalonia), oppure fino al porto di Igoumenitsa o Patrasso dove è necessario reimbarcarsi oppure procedere via terra e traghettare nuovamente fino alla destinazione.

Per qualche informazione aggiuntiva sulle tratte via mare si può consultare l'articolo “Navi e traghetti per le isole greche dall'Italia e dalla Grecia”.

Dove alloggiare nelle isole Ionie?

Dopo aver scelto l'isola delle Ioniche per le nostre vacanze dobbiamo decidere dove dormire. Le possibilità di alloggio variano da magnifici resort a semplici campeggi passando per hotel ed alberghi di ogni categoria, villaggi turistici e soprattutto studios, tipici proprio dell'accoglienza greca. Per quanto riguarda l'alloggiamento di lusso, cioè il resort all'insegna di ogni confort e con la possibilità di usufruire di ottima animazione e sport, le isole più attrezzate sono Corfù e Zante.

Se invece si è alla ricerca di un campeggio, la scelta cade tra queste isole: Corfù, Zante, Lefkada, Elafonisos, Cefalonia, Paxos e Citera. Si ricorda che in Grecia il campeggio libero è vietato ma in alcune isole è comunque tollerato, purché fatto nel rispetto dell'ambiente e delle persone.

Per quanto riguarda alberghi ed hotel di ogni categoria, essi sono presenti in abbondanza su tutte le isole maggiori. Le sistemazioni più caratteristiche rimango comunque gli studios. Si tratta di piccoli alloggi (monolocali o bilocali) in genere economici e a gestione familiare, arredati in modo semplice ma funzionale e piacevole. Sono sempre dotati di un angolo cottura che può risultare molto utile ad esempio nel caso si abbia nostalgia di un piatto di pasta! Alcuni soggiorni in studios comprendono anche la colazione e, se i gestori posseggono un orto, spesso si viene riforniti della loro frutta e verdura. Non è raro fare amicizia sia con i padroni di casa, solitamente cordiali e disponibili, che con i vicini di alloggio grazie all'atmosfera amichevole che si viene facilmente a creare.

Le isole Ionie più belle secondo noi

Le isole Ioniche che noi ci sentiamo di consigliare come prima scelta sono: Corfù, Lefkada, Cefalonia, Paxos, Zante ed Elafonisos. Per noi sono le più belle da un punto di vista paesaggistico oltre che più facilmente fruibili, ma anche le piccole isole Diapontie ed Antipaxos hanno un fascino particolare.

Come sempre consigliare non è facile. C'è chi è alla ricerca del divertimento, chi della tranquillità di un ambiente selvaggio, chi ha bambini e desidera spiagge sabbiose dal mare basso, chi vuol fare sport in acqua, chi calarsi in paesaggi marini di alto livello, chi mangiar bene o bearsi di storia antica. Anche in questo arcipelago c'è un po' tutto questo. Le isole che vi elenchiamo sono quelle che forse soddisfano un po' tutti i gusti.

Vediamo quindi cosa andare assolutamente a vedere o cosa fare una volta giunti sull'isola prescelta:

Corfù

Visita alla caratteristica città, alle suggestive Kanoni e Paleokastritsa, ed ovviamente nuotate nel suo bellissimo mare.

Lefkada

Vagabondaggio tra i fantastici paesaggi naturalistici dell'isola, i suoi bei villaggi ed il suo splendido mare azzurro.

Cefalonia

Visita alla incredibile grotta di Melissani e gita al famoso golfo di Myrtos dal mare turchese.

Paxos

Immersioni subacquee nei fondali marini ritenuti tra i più belli della Grecia e gita alla bellissima isoletta di Antipaxos.

Zante

Gita in barca alla famosa spiaggia del Navajo e tentativo di avvistamento di tartarughe Caretta Caretta (senza infastidirle) nelle belle spiagge sabbiose in cui a volte nidificano.

Elafonisos

Godere delle splendide spiagge caraibiche che la caratterizzano (magari non in alta stagione).

Isole Ionie con aeroporto

Le isole Ioniche raggiungibili direttamente in aereo, in quanto dotate di aeroporto internazionale, sono Corfù, Cefalonia e Zante. L'isola di Lefkada si appoggia ad un aeroporto nazionale situato sul continente a pochi chilometri di distanza mentre l'isola di Citera possiede solo un aeroporto nazionale che richiede un volo con scalo ad Atene. In alta stagione esistono anche voli charter diretti alle isole principali.

Per quanto riguarda Corfù, il suo aeroporto internazionale si chiama “Ioannis Kapodistrias” e dista circa 3 km dal capoluogo. Durante il periodo estivo l’aeroporto è collegato direttamente all’Italia soprattutto grazie ai voli di linea in partenza da Roma (Ciampino), Milano (Malpensa), Bergamo (Orio al Serio), Napoli (Capodichino) e Bologna (Guglielmo Marconi).

L'aeroporto di Cefalonia, invece, si chiama “Argostoli” e dista 9 km dal capoluogo. L'isola è raggiungibile in volo principalmente da Milano (Malpensa) e Roma (Fiumicino).

Per Zante si vola verso l'aeroporto di “Dionysios Solomos” che si trova a 4 km dal capoluogo. Le città di partenza in Italia sono soprattutto Milano (Malpensa), Bari (Karol Wojtyla), Napoli (Capodichino), Palermo (Punta Raisi), Roma (Fiumicino) e Venezia (Marco Polo).

Per l'isola di Lefkada, collegata alla terraferma da un ponte, si utilizza l'aeroporto di “Aktion” che si trova nei pressi di Preveza, sul continente, a circa 20 km dall’isola. Dall'Italia si può volare principalmente da Roma (Fiumicino), Milano (Malpensa) e Bergamo (Orio al Serio).

Per quanto riguarda, invece, l'isola di Citera, che dispone solo di un aeroporto per voli nazionali, è

necessario fare scalo ad Atene (aeroporto “Elefthérios Venizélos”) e poi proseguire con un volo interno fino all'aeroporto “Kythira” che dista circa 20 km dal capoluogo. Il volo interno è di breve durata ma gli aerei hanno una capienza massima di 100 posti circa.

Clima, meteo e temperature nelle isole Ionie

Il clima nelle isole Ioniche è tipicamente Mediterraneo. Le estati sono asciutte, soleggiate e decisamente calde. Le precipitazioni, spesso abbondanti, si hanno soprattutto in autunno ed in inverno ma mai accompagnate da temperature gelide infatti la neve è rarissima (presente a volte sulle alture).

Per quanto riguarda i venti, l'assenza del Meltemi, tipico di altri arcipelaghi greci, rende la stagione estiva decisamente calda così come, al contrario, la presenza della Tramontana in inverno può portare alcune giornate fredde. Il clima delle tre isole a sud del Peloponneso fa eccezione perché meno umido e con un po' di vento.

La temperatura del mare nella bella stagione è sempre molto piacevole.

Alle Ioniche in genere si va in estate, da giugno a metà settembre, con in valigia abbigliamento leggero perché il meteo è favorevole. Nelle altre stagioni è bene portarsi un ombrello.

Vediamo ora, mese per mese, le temperature medie ed altre informazioni sul clima:

MeseTemperatura ariaPrecipitazioniTemperatura mare
Gennaio5°-14°frequenti15°-16°
Febbraio6°-14°frequenti15°
Marzo7°-16°medie15°
Aprile9°-19°medie16°
Maggio13°-24°poche18°
Giugno16°-28°assenti21°-22°
Luglio19°- 31°assenti23°-24°
Agosto25°-29°,assenti24°-26°
Settembre16°-28°poche23°-25°
Ottobre13°-23°medie21°-22°
Novembre10°-19°frequenti18°-19°
Dicembre7°-15°frequenti17°

Isole Ionie adatte a famiglie con bambini

In generale l'arcipelago delle isole Ioniche può essere una buona scelta per la vacanza di una famiglia con bambini. Sono quasi tutte facilmente raggiungibili, dotate di spiagge sabbiose, mare basso, una buona vegetazione e molti servizi per i turisti.

Solitamente si pensa che un luogo sia per famiglie quando offre un facile collegamento, un ambiente naturale piacevole ma senza pericoli, divertimenti e sport idonei, qualche curiosità architettonica o naturalistica. Per i genitori più ansiosi, o con figli un po' cagionevoli di salute, anche la presenza di un ambulatorio medico può influenzare nella scelta.

Per quanto riguarda alloggio e ristorazione, come più volte ricordato, non dovrebbero esserci mai problemi: il cibo non è speziato e le strutture ricettive sono pulite, funzionali e molte con accesso diretto alla spiaggia.

Per restringere un po' la scelta, abbiamo selezionato tre isole che potrebbero soddisfare maggiormente famiglie con bambini. Su tutte le isole dell'arcipelago c'è comunque modo di trascorrere una bella vacanza anche con figli piccoli: il Mediterraneo non è l'oceano e le isole offrono spesso molte spiagge sabbiose e vegetazione nei paraggi.

Corfù

Facilmente raggiungibile, sia in volo che in traghetto, offre molti servizi turistici, belle spiagge sabbiose, molto verde, divertimenti per i più piccoli ed anche un ospedale.

Cefalonia

Anch'essa facilmente raggiungibile dall'Italia, sia in volo che via mare dalla Puglia, offre belle spiagge sabbiose, divertimenti per i più piccoli, grotte e l'ospedale.

Zante

Facilmente raggiungibile in volo, animata e ricca di servizi, ha spiagge sabbiose con mare cristallino dove i bambini possono divertirsi a cercare di avvistare le tartarughe marine. All'occorrenza, nel capoluogo c'è anche un ospedale.


Isole Ionie per chi cerca divertimento e discoteche

Se per le proprie vacanze non sono il relax ed il riposo la prima cosa a cui si pensa, bensì si è alla ricerca di divertimento, sport, discoteche e nuove amicizie, nelle isole Ioniche ci sono Corfù e Zante a disposizione!

Corfù

Animata e frequentata soprattutto dai giovani, tra cui moltissimi inglesi, dispone di locali di ogni genere dove poter ballare, bere, cantare e fare nuove conoscenze. La movida è particolarmente intensa a Kavos e ad Ipsos.

Zante

Come Corfù, anche Zante è molto animata ed apprezzata dai giovani (tra gli stranieri anche qui molti inglesi) per tutto ciò che offre: feste in spiaggia, discoteche, locali e bar di ogni tipo. L'epicentro del divertimento si trova a Laganas ma ci sono diverse altre località dove ci si anima fino al mattino!

Isole Ionie più economiche per chi vuole risparmiare

Se tra i nostri desideri c'è sempre stata una vacanza in Grecia, magari su di un'isola delle Ioniche (le più vicine a noi) ma abbiamo sempre rimandato pensando di non potercela permettere, possiamo ricrederci. Nell'arcipelago delle Ioniche si può tranquillamente trascorrere una bella vacanza a prezzi contenuti.

Il costo del viaggio è sicuramente una voce importante e per valutare questa spesa è necessario analizzare diverse voci:

  • viaggio in moto/auto/camper/bus
  • traghetti con o senza mezzo al seguito
  • volo internazionale e/o volo interno
  • affitto di un mezzo sull'isola
  • pernottamenti
  • ecc...

Nei seguenti articoli si possono trovare dettagli e riferimenti specifici anche per le isole Ioniche:

Per quanto riguarda il soggiorno, tendina e sacco-a-pelo a parte, la soluzione più economica resta sempre la scelta di uno tra i tantissimi “studios” presenti su tutte le isole. Sono piccoli appartamenti dotati di angolo cottura e condotti solitamente a livello familiare.

Premesso che con un po' di ricerca e di spirito di adattamento, ogni isola offre anche soluzioni “low cost”, di seguito elenchiamo quelle che secondo noi offrono una maggior quantità di offerte e quindi, tra queste, anche quelle più economiche.

Corfù

Molto turistica, animata, internazionale, verdissima, architettonicamente interessante, centro del turismo nautico del mar Ionio: sicuramente la più famosa dell'arcipelago.

Zante

Con un ottimo clima, molto turistica, con bellissime spiagge e mare trasparente dove, in una zona destinata a parco marino, nidificano le tartarughe Caretta Caretta.

Cefalonia

La più grande dell'arcipelago, con paesaggi molto vari tra di loro, offre una vacanza a tutto tondo.

Lefkada

Collegata alla terra ferma da un ponte, con un mare bellissimo, un entroterra rigoglioso e villaggi pittoreschi.

Citera

La più meridionale delle Ioniche, tranquilla e poco popolata, da visitare per la sua natura selvaggia e la bellezza dei suoi villaggi e monumenti.

Isole Ionie meno turistiche e più tranquille

L'arcipelago delle Ioniche, essendo vicino all'Italia, è famoso e piuttosto turistico. Esiste comunque la possibilità di trascorrere una vacanza di relax scegliendo tra le più tranquille e poco turistiche dell'arcipelago. In genere queste isole sono un po' più difficili da raggiungere ma la pace, l'atmosfera e la mancanza di frotte di turisti compensano gli eventuali disagi del viaggio o l'offerta più limitata di servizi. Vediamo allora qualche breve spunto per decidere su quale isola delle Ioniche, tra le meno turistiche, trascorrere la nostra vacanza serena e rilassante.

Citera

Per chi ama i luoghi un po' selvaggi ma con la possibilità di visitare bei villaggi, chiese e castelli.

Itaca

La “petrosa” isola natale di Ulisse è per chi ama la tradizione omerica e i paesaggi un po' aspri.

Molto tranquille sono soprattutto le piccole isole dell'arcipelago dove, però, è più problematico trovare alloggio.

Anticitera

Isoletta rocciosa con pochissime spiagge.

Antipaxos

Con spiagge fantastiche e, proprio per questo, tranquilla solo quando i turisti delle gite giornaliere la abbandonano verso sera.

Ereikoussa

Isola pianeggiante, verde e con diverse belle spiagge di sabbia.

Kastos

Isola collinare con coste rocciose ma anche piccole e belle calette.

Mathraki

Verdeggiante, con scogliere e spiagge sabbiose, pochissimo sviluppata per il turismo.

Othoni

Montuosa, molto verde e con spiagge sabbiose. La tranquillità sull'isola è maggiore nei momenti in cui non sono presenti i turisti in gita giornaliera da Corfù.

Isole Ionie con il mare più bello e le spiagge bianche

In Grecia il mare e le spiagge sono in genere belli. Nelle isole Ioniche, in particolare, puoi trovare bellissime spiagge di sabbia bianca e mare cristallino. Vediamo allora dove si può incontrare il mare più bello con le spiagge più bianche in questo arcipelago vicino a casa.
Poiché generalmente ogni isola ha ben più di una baia per la balneazione, di seguito proviamo ad evidenziare solamente le spiagge più belle e dallo stile “caraibico”.

IsolaMigliori spiagge
AntipaxosVoutoumi
CefaloniaMyrtos
ElafonisosSimos
LefkadaPorto Katsiki, Egremni
ZanteNavajo