Home > Blog > Come arrivare > Navi e traghetti per le isole greche dall’Italia e dalla Grecia

Navi e traghetti per le isole greche dall’Italia e dalla Grecia

Le isole greche sono ovviamente tutte raggiungibili con la nave, pena l’eventuale isolamento dei residenti. La maggior parte di esse viene raggiunta soprattutto con i traghetti ma esiste la possibilità di utilizzare anche aliscafi o catamarani veloci.

Per prenotare online i biglietti vai su questo sito.

Nel caso di vacanze organizzate completamente via mare, le isole più famose sono raggiungibili con le navi da crociera come indicato nell’articolo “Isole greche in crociera: itinerari e scali consigliati”. Quando soffiano forti venti (il classico Meltemi ad esempio) è bene sapere che solo le barche più grandi affrontano il mare. Riassumendo, a parte le navi da crociera, le isole greche si raggiungono essenzialmente con i traghetti (che trasportano ogni tipo di mezzo), gli aliscafi (solo per passeggeri) ed i catamarani (a volte anche per auto e moto).

Le principali compagnie di navigazione sono: Blue Star Ferries, Anek-Superfast, Minoan Lines-Grimaldi Euromed, Hellenic Seaways, Golden Star Ferries, Sea Jets, Zante Ferries, Aegean Speed Lines, Red Star Ferries, Venturis Ferries, European Seaways, Liberty Lines e NEL Lines. Puoi controllare i costi dei biglietti o prenotare un traghetto su questo sito.

Per quanto riguarda i traghetti tra l’Italia e la Grecia, i servizi a bordo sono in genere di qualità e con una ricca offerta. Più limitati, ovviamente, i servizi offerti sulle tratte interne, specie se brevi. Per i camperisti ricordiamo che dall’Italia alcune compagnie di traghetti (in particolare la Anek Lines) offrono la possibilità di effettuare la traversata direttamente a bordo del proprio mezzo collocato su di un ponte aperto della nave: il cosiddetto “camping on board”. Comodità non da poco tenuto conto che viene fornita l’energia elettrica (quindi il cibo in frigorifero si conserva bene) e si può dormire nel proprio letto.

Le rotte che dall’Italia conducono ad un’isola greca sono: Brindisi-Cefalonia, Venezia-Corfù, Ancona-Corfù, Bari-Corfù, Brindisi-Corfù, Otranto-Corfù, Brindisi-Paxos, Otranto-Paxos, Bari-Zante, Brindisi-Zante, come raccontato nell’articolo “Isole greche facili da raggiungere via mare o aereo”.

Per prenotare i biglietti dei traghetti dall’Italia vai su questo sito.

In Grecia i principali porti di partenza, sulla terraferma, per le varie isole sono: Pireo (per la maggior parte delle isole), Patrasso (solo per l’Italia), Igoumenitsa (per Corfù), Rafina (per le Cicladi), Salonicco (per Lesbo, Limnos e Chios), Lavrio (per Kea e Kithnos), Killini (per Zante, Cefalonia ed Itaca), Volos (per le Sporadi), Agios Konstantinos (per le Sporadi), Kavala (per Syros, Mykonos ed il Nord Egeo), Alexandroupoli (per Samotracia e il Nord Egeo), Ermioni (per Poros, Spetzes ed Idra), Gythio (per Creta, Kithira ed Antikithira) e Neapolis (per Kithira, Antikithira ed Elafonissos). Puoi prenotare i traghetti per raggiungere le isole greche da questo sito.

Per quanto riguarda ulteriori informazioni circa le isole raggiungibili dal Pireo puoi fare riferimento all’articolo “Isole greche raggiungibili da Atene via aereo o dal Pireo via nave”. Analogamente per quelle raggiungibili dal porto di Salonicco l’articolo è “Isole greche raggiungibili con la nave da Salonicco”.

Infine è d’obbligo menzionare le famose “metropolitane del mare”, molto amate dai greci: lo Skopelitis Express, che viaggia tra le Piccole Cicladi, e le barche della Dodekanisos Seaways, che collegano tutte le isole del Dodecanneso.

Per i viaggiatori più incalliti ricordiamo che esiste la possibilità di acquistare l’Eurail Greek Island Pass che permette di effettuare, nell’arco di un mese di tempo, 5 viaggi in traghetto scegliendo tra 53 isole greche ad un costo ridotto.