• Capoluogo: Zakynthos
  • Abitanti: 39000
  • Superficie: 407 km²
  • Porto: Zakynthos
  • Aeroporto:
  • Trasporti pubblici:
  • Noleggio auto e moto:
  • Campeggi:

Zante o Zacinto (dal greco Ζάκυνθος) fa parte dell'arcipelago delle isole Ioniche, chiamata “Fior di Levante” dai veneziani per il suo clima e la sua vegetazione lussureggiante. Si trova a sud di Cefalonia e la si raggiunge facilmente sia via mare, dalla Grecia o dall'Italia, che in aereo (aeroporto internazionale di Solomos). Dal Peloponneso (porto di Killini) dista solo 18 miglia marine, 53 da Patrasso e 38 da Sami (Cefalonia).

Ha una superficie di 407 km² e una popolazione di 39000 abitanti circa.

L'isola è per lo più montuosa ed il suo monte più alto è il Vrachonas (758 metri) che si trova nella parte nord-occidentale, ma a sud-est si estende anche una pianura intervallata da verdi colline. Le sue coste occidentali sono ripide e rocciose con molte grotte e baie mentre ad est, verso il Peloponneso, sono sabbiose e con belle spiagge. Sull'isola sono presenti sorgenti termali e nella zona sud-occidentale un parco marino in cui la tartaruga protetta Caretta Caretta deposita le uova.

Le coltivazioni dell'isola sono principalmente di ulivi, viti, agrumi ed ortaggi mentre i prodotti alimentari più rinomati sono l'olio d'oliva, il miele di timo, il formaggio, il vino, il mandorlato e l'acqua di colonia.

Il capoluogo dell'isola è la città di Zakynthos, parzialmente distrutta dal terremoto nel 1953 e ricostruita come una città moderna. A Zakynthos c'è anche il porto principale di Zante.

Il suo mare è molto bello: colorato, trasparente e con bellissime spiagge e grotte. L'isola sia per noi italiani che per i greci ha un fascino in più essendo anche la patria di Ugo Foscolo e di Dionysios Solomos, il principale poeta greco moderno, autore dell'inno nazionale.

Zante è sempre stata un'isola in cui la musica, la canzone e la danza, con i suoi particolari balli popolari, hanno avuto un posto molto importante nella vita dei suoi abitanti.

I prodotti tipici dell'artigianato locale sono i ricami, i tessuti e la ceramica.

La rete stradale dell'isola è fitta nella zona pianeggiante e tutte le principali località sono collegate anche se il manto stradale non è sempre in buone condizioni. I mezzi di trasporto pubblici sono diffusi e raggiungono i principali luoghi dell’isola. E' inoltre possibile spostarsi con i taxi o affittare auto, scooter e biciclette.