• Capoluogo: Iraklio
  • Abitanti: 620000
  • Superficie: 8336 km²
  • Porto: Iraklio, Hania
  • Aeroporto:
  • Trasporti pubblici:
  • Noleggio auto e moto:
  • Campeggi:

Creta (dal greco Κρήτη) è l'isola più grande della Grecia e deriva il suo nome dalla grande quantità di creta (argilla) presente nel suo terreno. E' per estensione la quinta isola del mar Mediterraneo ed è situata nel punto più a sud della Grecia. La si raggiunge sia via mare, dal porto greco del Pireo, che in aereo (aeroporto internazionale di Iraklio “Kazantzakis”, aeroporto internazionale di Chania Daskalogiannis ed aeroporto nazionale nei pressi di Sitia).

Ha una superficie di 8336 km² e una popolazione di 620000 abitanti circa.

Creta è un'isola greca ma per certi aspetti assomiglia più ad una nazione vera e propria sia per la sua grandezza che per la varietà del suo paesaggio e, non dimentichiamo, per essere stata la culla della prima grande civiltà del Mediterraneo (civiltà Minoica nata nel 3000 a.C.).

L'isola è principalmente montuosa con tre grandi massicci principali: i Lefka Ori (2452 metri), l'Idi Oros (2456 metri) e il Diktì Oros (2148 metri). La zona settentrionale è in parte pianeggiante ed il suo clima mediterraneo ha favorito la nascita delle città e dei centri turistici. La zona meridionale, invece, ha coste alte e rocciose, aride e con pochissimi porti. Nell'interno ci sono canyon bellissimi. A causa di questa particolare configurazione del territorio, l'isola è popolata soprattutto al nord dove si snoda parallela al mare anche una grande strada che la collega da est a ovest. Creta è lunga ben 260 chilometri e ne dista dalla Libia solo 300 circa.

Le coltivazioni principali dell'isola sono la vite, l'ulivo e l'arancio. I prodotti tipici sono invece quelli tessili, i ricami, le icone, le ceramiche, l'argenteria e la tipica acquavite cretese detta “raki”.

Creta è suddivisa in quattro prefetture e precisamente partendo da ovest verso est: Hania, Rethimno, Iraklio e Lessithi. Il capoluogo dell'isola è Iraklio, la terza città greca per dimensione, dove c'è il porto principale.

Il suo mare è pulito con alcune spiagge veramente caraibiche.

L'isola, a causa della sua posizione geografica strategica, all'incrocio di tre continenti, è stata spesso invasa ed ha avuto così tante civiltà che persino nella sua architettura sono presenti gli stili architettonici più svariati (bizantino, veneziano, turco, ...), alle volte presenti contemporaneamente nello stesso edificio. Il fascino di Creta, aldilà dell'invasione turistica che ormai l'assale costantemente, si riscontra nelle sue grandi aree archeologiche legate ai miti del passato, ai monasteri da cercare in mezzo a boschi e montagne, alle sue fortezze, al suo mare e soprattutto al suo folklore. I cretesi tuttora tengono in vita le loro tradizioni più antiche.

Per quanto riguarda l'arte, è da ricordare la famosa Scuola Cretese di pittura, il pittore detto El Greco, le opere teatrali ed il grande scrittore Kazantzaki.

La rete stradale dell'isola si concentra soprattutto nella costa settentrionale ed è buona. Un'autostrada collega Agios Nikolaos a Kastelli (Kissamos), passando per Iraklio. A sud le strade sono strette e tortuose per la presenza delle montagne e fuori dai tracciati asfaltati bisogna prestare particolare attenzione. I mezzi di trasporto pubblici sono diffusi e collegano i principali luoghi dell’isola ma in estate sono anche affollati e bisogna acquistare il biglietto con un po' d'anticipo. Nelle grandi città esistono anche gli autobus urbani. E' inoltre possibile spostarsi con i taxi (convenienti) o affittare un'auto.