• Capoluogo: Argostoli
  • Abitanti: 36400
  • Superficie: 781 km²
  • Porto: Sami
  • Aeroporto:
  • Trasporti pubblici:
  • Noleggio auto e moto:
  • Campeggi:

Cefalonia (dal greco Κεφαλλονιά) è la più grande delle isole Ioniche e si trova proprio di fronte al Golfo di Corinto. La si raggiunge facilmente sia via mare, dalla Grecia o dall'Italia, che in aereo (aeroporto internazionale di Argostoli). Da Igoumenitsa dista 81 miglia marine, 53 da Patrasso mentre da Brindisi ne dista 230.

Ha una superficie di 781 km² e una popolazione di 36400 abitanti circa.

L'isola è la più montuosa dell'arcipelago con il suo monte Enos di 1626 metri, completamente coperto da una varietà di abete nero che si trova solo su quest'isola. Ci sono però parecchi altri monti e le parti pianeggianti sono veramente poche. Di particolare interesse sono alcune grotte. Le sue coste occidentali sono ripide mentre ad est degradano dolcemente verso il mare con le sue spiagge di sabbia e ciottoli chiari. Le coltivazioni dell'isola sono principalmente di ulivi, aranci e viti mentre i prodotti alimentari più rinomati sono il miele ed il formaggio fresco.

Il capoluogo dell'isola è la città di Argostoli, distrutta dal terremoto nel 1953 e completamente ricostruita. Il porto principale dell'isola si trova però a Sami.

Il mare è molto bello: azzurro, trasparente e con bellissime spiagge. Quello che però differenzia Cefalonia dalle altre isole vicine è soprattutto la varietà dei suoi paesaggi e dei fenomeni geologici che essa custodisce.

L'isola per noi italiani sa un po' di casa infatti è stata dominio dei veneziani per quattro secoli e nel 1943 la divisione Aqui del nostro esercito fu passata per le armi dall'esercito tedesco, subito dopo l'armistizio, facendo migliaia di morti. I pochi che si salvarono lo devono agli isolani che li nascosero. Alcuni abitanti anziani parlano volentieri un po' di italiano e hanno un riguardo particolare per noi.

L'isola ha subito nella sua storia recente due gravi terremoti (nel 1864 e nel 1953) che l'hanno quasi rasa al suolo.

Cefalonia viene definita come un'isola un po' strana abitata da “pazzi” ma gli stessi abitanti ne vanno fieri; nella loro storia ci sono stati in realtà celebri letterati e musicisti oltre che armatori e marinai. I prodotti tipici più caratteristici sono i ricami, il miele ed il vino bianco.

La rete stradale dell'isola è buona e i vari villaggi sono tutti collegati da una fitta rete di mezzi di trasporto. Sull'isola esistono diversi noleggiatori di auto e scooter ed è particolarmente apprezzata dai motociclisti per le sue strade movimentate ma non pericolose.