• Capoluogo: Serifos
  • Abitanti: 1400
  • Superficie: 75 km²
  • Porto: Livadi
  • Aeroporto: no
  • Trasporti pubblici:
  • Noleggio auto e moto:
  • Campeggi:

Serifos (dal greco Σεριφóς) appartiene all'arcipelago delle Cicladi ed è situata tra Kythnos e Sifnos (7,5 miglia marine). La si può raggiungere solo via mare dalle isole vicine o dal Pireo (73 miglia marine).

Ha una superficie di 75 km² e circa 1400 abitanti.

Serifos è montuosa, brulla, rocciosa ma con piccole valli fertili e ben coltivate. La sua cima più alta raggiunge i 585 metri (monte Tourlos).

Gli abitanti si dedicano all'allevamento, all'agricoltura (vigneti, frutteti e orti), alla pesca e ad un po' di turismo ma nel recente passato era fiorente l'estrazione di minerali, in particolare il ferro.

Le sue coste, molto ventose, sono caratterizzate da scogliere ripide che ospitano tante baie incontaminate dove si può incontrare la rara foca monaca.

Il capoluogo dell'isola è Serifos ed il suo porto principale è Livadi.

Tra i prodotti locali si evidenziano i formaggi e l'olio.

E' un'isola graziosa e ancora tranquilla, frequentata soprattutto da greci, giovani e turisti alla ricerca di isole non scontate.

Secondo la mitologia su quest'isola approdò Perseo neonato insieme alla madre che poi sposò il cattivo re di Serifos. Una volta cresciuto, Perseo fu mandato dal re ad uccidere Medusa che aveva il potere di pietrificare gli esseri viventi ma il ragazzo, dopo averla uccisa, la usò per pietrificare lo stesso re. Inoltre sull'isola si narra che esista una caverna in cui si rifugiò il Ciclope accecato da Ulisse.

Serifos è percorsa da pochissime strade, anche a causa della sua conformazione rocciosa. Le coste non sempre sono facilmente accessibili via terra. Un servizio di autobus collega il porto con il capoluogo ed i luoghi principali dell'isola ed esiste anche un servizio taxi. Inoltre è possibile affittare auto o scooter.