Cosa vedere

Nisyros viene frequentata dai turisti per i suoi crateri, uno ancora in parte leggermente attivo, per le sue spiagge tranquille e per l'architettura delle case bianchissime ma con decori molto colorati. L'isola si presta bene anche alle passeggiate. Le principali cose da vedere e da fare sono elencate di seguito.

Mandraki
Affascinante porticciolo ricco di colori e bellissimo villaggio costruito ai piedi di una collina molto panoramica con un castello medievale ed il bianco monastero della Panaghia Spiliani. Il paese è formato da case bianchissime separate da stretti vicoli con pavimentazione a ciottoli bianchi e neri. A Mandraki c'è un museo folkloristico ed un museo archeologico.

Panaghia Spiliani
Grande ed importante monastero al cui interno viene conservata la famosa icona della Panaghia Spiliani (Madonna della grotta) protettrice dell'isola. Secondo la leggenda questa icona, trovata in una grotta, se veniva spostata ricompariva misteriosamente di nuovo nella grotta. Dopo tre spostamenti miracolosi gli isolani decisero di lasciarla nella grotta e di costruirvi attorno una chiesa.

Acropoli
Sono visibili torri, mura di grandissime pietre vulcaniche nere del 4° secolo a.C. e l'antico cimitero. Il luogo è molto panoramico.

Tempio di Giove
Sono visibili solo le fondamenta del tempio dorico.

Pali
Pittoresco villaggio di pescatori.

Emborios
Villaggio quasi disabitato situato al centro di una zona ricca di alberi da frutta e sorgenti termali. Il paese è in altura ed è situato proprio ai margini del cratere del vulcano. Ad Emborios si possono vedere le rovine di un castello veneziano ed un monastero molto panoramico. Sempre in zona c'è una curiosa sauna naturale all'interno di una grotta tra le cui rocce escono vapori bollenti.

Nikia
Panoramico e bel villaggio di case bianche e viuzze lastricate situato in posizione dominante sul cratere più grande dell'isola. Nikia possiede una bellissima piazza con un selciato a disegni geometrici fatto con ciottoli bianchi e neri. In paese è possibile visitare un interessante museo di vulcanologia e tramite un sentiero raggiungere il cratere.

Loutra
Villaggio con stabilimento termale ed in zona i resti di una villa romana.

Crateri del vulcano
Si trovano al centro dell'isola, sono gli unici attivi di tutta la Grecia, e sono raggiungibili a piedi (c'è da pagare un ingresso). Il suolo all'interno dei crateri è abbastanza molle con fuoriuscita di vapori caldi sulfurei. Tutto intorno l'ambiente è colorato, con predominanza del giallo. Le pareti del vulcano, a differenza del fondo dei crateri, sono ricoperte di vegetazione (alberi da frutto soprattutto).

Passeggiate
L’isola si presta molto al trekking e si possono percorrere diversi bei sentieri in buono stato, a volte addirittura lastricati.

Gite in barca
In alta stagione è possibile fare escursioni giornaliere alle isole di Gyali e Agios Antonios.

Festa del primo maggio
La sera del 30 di aprile gli isolani si riuniscono in piazza e a mezzanotte cantano in onore del mese di maggio che inizia.

Ferragosto
Festa dedicata alla Panaghia Spiliani con pellegrinaggio in costume e tavolata imbandita per tutti, residenti e turisti.