• Capoluogo: Kalkida
  • Abitanti: 200000
  • Superficie: 3684 km²
  • Porto: Kymi
  • Aeroporto: no
  • Trasporti pubblici:
  • Noleggio auto e moto:
  • Campeggi:

Eubea o Evia (dal greco Εὔβοια), ribattezzata Negroponte dai veneziani, è un'isola del Mar Egeo che all'altezza del suo capoluogo, Halkida, dista dalla terraferma solamente 40 metri. Per estensione è la seconda isola greca, dopo Creta. In realtà a volte viene considerata una penisola perché è collegata alla terraferma da un paio di ponti. La si può quindi raggiungere sia via terra che via mare ma non dispone di un aeroporto.

Ha una superficie di 3684 km² e circa 200000 abitanti.

Una catena montuosa la percorre nel senso della sua lunghezza ed il monte più alto, Dirfis, raggiunge i 1745 metri. L'isola è molto fertile ed offre paesaggi vari e molto belli. Nelle zone montuose si trovano boschi di castagni, pini e tigli mentre nelle parti coltivate ci sono ulivi, fichi, vigneti e cereali. La zona nord è umida e verde mentre il sud è più arido e spoglio.

Nel sottosuolo sono presenti vari minerali (in particolare magnesio), marmo ed anche sorgenti termali.

Per quanto riguarda le coste, quelle occidentali sono più adatte alla balneazione mentre quelle orientali sono ripide e rocciose.

Eubea è abbastanza trascurata dal turismo straniero mentre è molto frequentata dai greci che qui vi trovano mare e monti senza nemmeno dover prendere un traghetto per raggiungerla.

Il capoluogo è Halkida ed il suo porto principale è Kymi, dal lato opposto dell'Eubea verso le Sporadi. Altri porti minori sono situati verso le coste del continente.

Le strade che percorrono l'isola, a parte quella meridionale, sono spesso tortuose ma molto panoramiche. L'isola è servita da una linea di autobus ma sono presenti anche noleggiatori di auto e scooter.