• Capoluogo: Folegandros
  • Abitanti: 600
  • Superficie: 32 km²
  • Porto: Karavostassis
  • Aeroporto: no
  • Trasporti pubblici:
  • Noleggio auto e moto:
  • Campeggi:

Folegandros (dal greco Φολέγανδρος) si trova tra Milos e Sikinos, ad ovest di Ios e la si può raggiungere solo via mare. L'isola è tra le più piccole Cicladi e dista dal Pireo 93 miglia marine ed è collegata con altre Cicladi.

Ha una superficie di 32 km² e pochissimi abitanti: circa 600.

L'isola è sterile e rocciosa con pochissime zone coltivate su terrazzamenti ma è bellissima ed affascinante. Un tempo era, per le sue caratteristiche, l'isola in cui venivano mandati gli esiliati (ad esempio l'ex premier Papandreu). Da qualche anno però è stata scoperta da un turismo un po' chic in cerca di tranquillità e fascino.

Le sue coste sono spesso battute dai venti e presentano grandi dirupi a picco sul mare ma, forse proprio per il suo essere così selvaggia e naturale, ha un fascino molto forte. Folegandros è il paradiso dei pescatori subacquei.

La sua montagna più alta si chiama Aghios Eleftherios (415 metri) e si trova a sud-ovest della Chora.

Gli abitanti dell'isola vivono principalmente di pesca ed ora anche di turismo e l'artigianato non è particolarmente sviluppato.

Il capoluogo dell'isola è Folegandros (la Chora), uno splendido villaggio in stile puramente cicladico.

Il mare dell'isola è trasparente e apprezzato dai subacquei.

La rete stradale dell'isola non è certo tra le migliori ma collega i luoghi principali cioè va dal porto al villaggio Ano Meria passando per la Chora. I due luoghi principali, cioè la Chora e il porto, sono inoltre collegati tra loro da autobus. Sull'isola esistono alcuni noleggiatori di auto e scooter ed il servizio taxi anche se un po' carente.