Cosa vedere

L'isola di Santorini è la più straordinaria del Mar Egeo ed ogni anno tantissimi turisti vengono a godere della sua bellezza selvaggia. I suoi panorami sono affascinanti ed allo stesso tempo intimoriscono perché ovunque è presente il ricordo della potentissima eruzione che ha cambiato la fisionomia dell'isola antica e ha fatto sorgere in poco tempo isolette nuove oppure le ha fatte affondare. Le cose da vedere ed assaporare sono molte. L'ideale sarebbe venirci non in alta stagione e fermarsi più di un giorno anche se la classica gita in barca, magari da un'isola vicina, consente comunque di assaporare lo spirito di Santorini. Elenco di seguito le principali attrattive dell'isola.

Thira
E' il pittoresco capoluogo dell'isola, tutto di case bianche, vicoli stretti e scalinate che si distendono lungo il crinale della scarpata. Non è antica perché è stata completamente ricostruita dopo il terremoto del 1956 ma ha mantenuto lo stile architettonico dei villaggi cicladici. Situata proprio sopra il vecchio porto, la si può raggiungere da lì con una funivia, a dorso di mulo oppure con una faticosa ma caratteristica salita di 580 gradini.

Museo Archeologico di Thira
Contiene i ritrovamenti dell'antiche città dell'isola, soprattutto ceramiche e sculture.

Oia
Il più pittoresco e fotografato villaggio dell'isola. Oltre che per la sua architettura è rinomato per gli spettacolari tramonti (il posto migliore sono i ruderi del castello). Il villaggio è molto più tranquillo di Thira ed anche più esclusivo. In passato era abitato soprattutto da uomini di mare che hanno costruito le loro case scavandole direttamente nella roccia e fornendole di tetti a botte. Da un po' di anni queste case sono state restaurate ed hanno caratterizzato ancor di più il villaggio.

Isole minori
Tutte le isole di Santorini che circondano il vecchio cratere sono molto interessanti per il loro aspetto quasi “lunare” e si raggiungono velocemente in barca. Thirasia è l'unica abitata ed ha due graziosi villaggi bianchi mentre Palea Kameni e Nea Kameni offrono un'ottimo panorama verso Santorini (su Palea Kameni l'attività vulcanica è ancora in corso).

Archaia Thira
A due ore a piedi dall'attuale Thira oppure in 40 minuti dalla spiaggia di Perissa ci sono le rovine dell'antica capitale fortificata che venne costruita dopo l'eruzione in una posizione pressoché inaccessibile. Fu abitata dai Dori, dai Tolomei, dai Romani e dai Bizantini e le sue rovine si trovano in una posizione molto panoramica.

Akrotiri
Zona archeologica dove è stata rinvenuta la vecchia capitale Kallistè, sepolta sotto metri di lava un po' come Pompei. Qui sono stati ritrovati degli affreschi di particolare interesse che sono poi stati trasferiti ad Atene. Secondo alcune credenze era proprio Kallistè l'antica Atlantide con la sua grande civiltà, distrutta completamente in un solo giorno.

Pirgos
Bellissimo villaggio con un borgo fortificato in cui si rifugiava la popolazione quando avvistava i pirati in arrivo dal mare.

Emborion
Bellissimo villaggio fortificato in cui si rifugiarono Sartre e Simon de Beauvoir a scrivere.

Monastero Bizantino Episkopi
Situata a Mesa Gonià comprende la bellissima Chiesa della Madonna affrescata.

Monastero Profitis Ilias
Situato sul punto più alto dell'isola offre un bellissimo panorama fino a creta (nei giorni di buona visibilità).