• Capoluogo: Chios (Chora)
  • Abitanti: 52000
  • Superficie: 842 km²
  • Porto: Chios
  • Aeroporto:
  • Trasporti pubblici:
  • Noleggio auto e moto:
  • Campeggi:

Chios (dal greco Χίος), detta anticamente Scio, è situata nel mar Egeo del Nord accanto alla costa Turca (7 miglia marine) e a 27 miglia marine da Lesbo. La si può raggiungere sia via mare che in aereo (aeroporto nazionale “Omiros”). L'isola dista dal Pireo 153 miglia marine.

Chios ha una superficie di 842 km² e circa 52000 abitanti, residenti soprattutto nella parte meridionale dell'isola.

L'entroterra si caratterizza per la presenza di profonde vallate verdi con alberi (spesso pinete) che arrivano fino al mare. Le coste a nord-ovest sono ripide mentre a sud-est sono sabbiose e piane. Nel punto più alto raggiunge i 1297 m sul livello del mare (monte Pelineo). L'isola ha un ottimo clima con piogge abbondanti.

Fra i prodotti principali di Chios c'è una particolare resina aromatica detta “mastice” (che nel passato ha fatto la fortuna dell'isola), le olive, i fichi ed il vino. La presenza di una particolare terra fa sì che le ceramiche di Chios siano rinomate. E' un'isola che gode di un certo benessere sia per la presenza di molti armatori che per lo sfruttamento del mastice impiegato soprattutto in pasticceria, come profumo da bruciare e per produrre il famoso liquore “raki” (nel passato veniva masticato dalle odalische turche come una sorta di “chewing-gum”). Il turismo non è quindi la prima fonte di ricchezza anche se si sta espandendo anno dopo anno.

Il capoluogo è Chios (Chora) dove si trova anche il porto principale.

L'isola si onora di aver dato i natali ad Omero.

La rete stradale è buona e ben sviluppata, distribuita a raggiera per collegare i vari centri dell'isola. A Chios è presente sia un servizio di autobus che di taxi e diversi noleggiatori di auto e scooter.