• Capoluogo: Amorgos (Chora)
  • Abitanti: 2000
  • Superficie: 126 km²
  • Porto: Katapola
  • Aeroporto: no
  • Trasporti pubblici:
  • Noleggio auto e moto:
  • Campeggi:

Amorgos (dal greco Αμοργός) è la più orientale delle Cicladi, situata tra Naxos ed Astypalea. La si può raggiungere solo via mare e dista dal Pireo 138 miglia marine ed è collegata con molte altre Cicladi (Santorini, Naxos e le piccole Cicladi, Syros, Paros) oltre che con Creta.

Ha una superficie di 126 km² e circa 2000 abitanti.

Amorgos ha una forma stretta e lunga con piccole valli coltivate ed un paesaggio ancora genuino. Il lato orientale ha coste alte e frastagliate mentre a sud i monti digradano dolcemente verso il mare e le spiagge sono più ampie e sabbiose. Il monte più alto è il Krìkelos (821 metri) che un tempo era ricoperto da una fitte foresta finché nel 1835 è scoppiato un immenso incendio che ha bruciato tutta la vegetazione.

La popolazione di Amorgos, oltre che di turismo, vive di pesca, allevamento di ovini ed un po' di agricoltura. Ottimo il formaggio locale ed il miele.

Il capoluogo dell'isola è Amorgos, chiamato più comunemente Chora. Il porto principale però si trova a Katapola ed un secondo porto ad Eghiali, più a nord. Gli abitanti dell'isola sono famosi per il loro umorismo e per la composizione di poesie popolari. Anche se Amorgos ha ormai scoperto il turismo è tuttora un posto tranquillo. L'isola è molto ventosa e quindi amata da chi pratica windsurf.

Il mare di Amorgos è chiaro e cristallino e le sue spiagge, alcune molto belle, sono sia di ciottoli che di sabbia.

La rete stradale dell'isola consiste praticamente in un'unica strada che la percorre da nord a sud e che collega il porto con il capoluogo. Esiste anche un servizio di autobus locali per le località principali. Sull'isola è presente il servizio taxi, noleggiatori di auto e di scooter ma attenzione a viaggiare in scooter sulla strada del nord quando soffia forte il vento perché è molto esposta.